martedì 26 marzo 2013

USA. Marketing, procedure per i visti più efficienti, ed ecco i risultati



Marketing aggressivo, procedure per i visti più efficienti e online, e... "poche chiacchiere", ed ecco che quest’anno negli USA arriveranno 1,7 milioni di turisti cinesi.
Facciamo un breve confronto: in Italia da una decina di anni continuano a fioccare le dichiarazioni di intenti per ridurre il tempo del rilascio dei visti. Si sostiene anzi che ora i tempi siano diventati molto più brevi di quelli snervanti che ci hanno sempre caratterizzato. Ma il fatto è che ormai abbiamo l’immagine di un paese che ha procedure lente ed estenuanti. Una immagine che non invita a venire in vacanza da noi, una immagine non facile da cambiare se non con una realtà fatta di procedure rapidissime, non certo quelle attuali.
Non solo per questo, ma anche per questo i visti per l'Italia non hanno ancora raggiunto il numero di 300 mila.
Come non bastassero questi problemi, adesso c'è anche chi sostiene che un mercato come la Cina non può essere affrontato senza una ricerca “scientifica”.
Ma di ricerche "scientifiche" ne abbiamo anche troppe!
Viene da pensare che dichiarazioni come quelle siano un modo per continuare a perdere tempo, buttare via i soldi in parate e viaggi inutili...

Tornando agli USA, per andare in vacanza da loro il tempo medio di attesa di un visto da parte di un cinese è sceso a 5 giorni! E l’obiettivo è di ridurlo ulteriormente.

Se volete approfondire:
http://www.jingdaily.com/chinese-tourist-arrivals-in-us-to-hit-1-7-million-in-2013/24757/

Nessun commento:

Posta un commento