martedì 30 aprile 2013

Dovete fare un regalo a un cinese?



Ammettiamo che dobbiate fare un regalo ad un cinese, come fare?
Due cose facili da ricordare: un oggetto di marca e... prodotto in Italia!

In generale tutto quanto è prodotto in Italia è apprezzato, e lo sarà sempre più a mano a mano che migliorerà la conoscenza che i cinesi hanno del nostro Paese. Dunque vanno bene anche vino, olio, cioccolata, caffè ...
Se avete modo, presentate con cura, con dettagli e aneddoti, l'oggetto che avete scelto, storia compresa.
E se nelle confezione dovesse rimanere il biglietto con il prezzo, non necessariamente sarà considerato un gesto di maleducazione.
In ogni caso evitate regali troppo costosi, che comunicherebbero una "intenzione pesante", e diversi retropensieri.
Secondo le regole dell'etichetta il dono va consegnato con le due mani, più o meno all'altezza del cuore, meglio se avvolto con carta di colore rosso (per non sbagliare), e sarà accolto con un rifiuto formale, per tre volte. Un "no" sempre meno netto.
Ma insomma più o meno come accadrebbe da noi, a parte il fatto che i Cinesi di solito (non sempre), tendono a non aprire il pacchetto subito, per non tradire emozioni.

Come sempre i consigli in pillole rischiano di essere stereotipati. Anche con i cinesi la regola d'oro è quella di entrare in empatia, e questi che avete letto sono solo spunti, utili quando si è all'inizio di un incontro con la cultura cinese, che vi auguro possa essere affascinante come quello che ho avuto la fortuna di fare io.

Aderite anche voi al network del turismo italiano leader in Cina www.italychinafriendly.com 
e seguiteci anche su twitter @ChinaFriendly

Nessun commento:

Posta un commento