giovedì 6 giugno 2013

Accoglienza alla cinese?


Rubo questa breve descrizione da un articolo di "CRI online":
"In Cina c'è un proverbio che dice: "la verità in mille coppe di buon vino, l'ebbrezza in solo una tazzina di tè". La cultura del tè costituisce una componente della lunga e splendida cultura storica cinese. Oggi vi condurremo presso una casa da tè caratteristica di Pechino per assaporare la cultura del tè cinese.
"Benvenuto ospite! La nostra umile casa da tè è onorata della tua visita!"
Alla casa da tè Lao She, rinomata a Pechino, ogni volta che arriva un cliente è accolto con il cordiale saluto tipico della parlata di Pechino dagli inservienti vestiti con una tunica, una giacca alla mandarina ed un copricapo a zuccotto. I pechinesi chiamano i camerieri della casa da tè "Xiao'er". Questa casa da tè porta il nome del famoso autore cinese Lao She, che ha scritto più di 40 anni fa un'opera teatrale immortale per la storia del teatro cinese, "La Casa da tè", in cui descrive vividamente a parole le diverse sfaccettature della società antica di Pechino. Dopo decine di anni, della casa da tè descritta da Lao She non vi è più traccia, ma nella casa da tè Lao She si può ritrovare l'atmosfera dei locali in cui si sorseggiava la bevanda dell'antica Pechino."

Ecco questa è una delle forme di accoglienza che si possono trovare in Cina.
Ma se voi dovete accogliere un cinese, non dovete fare così. Noi siamo in Italia, e loro vengono per conoscere l'Italia. 
Provate piuttosto a leggere qualcosa che vi permetta di cogliere lo spirito della cultura cinese (o un mio manuale).
E vedrete che loro si accorgeranno immediatamente di questa vostra attenzione e di questo vostro rispetto per loro. E sarà questa l'accoglienza che apprezzeranno di più.

virgolettato ripreso da:
http://italian.cri.cn/1661/2013/04/16/64s181488.htm

Nessun commento:

Posta un commento