lunedì 10 aprile 2017

I matrimoni dei cinesi all'estero


I matrimoni dei cinesi all’estero continuano a registrare un forte aumento. Su questo tema ho scritto un post un paio di anni fa nel blog che curo su AgiChina, ma se torno a scriverne è perché - oltre ai dati che segnalano ritmi di incremento stellari (+200%) - anche le previsioni sono di tutto rispetto, visto che secondo Ctrip il 60% dei giovani cinesi desidera sposarsi all’estero.
I giovani preferiscono sposarsi all’estero perché questo li libera dai formalismi delle nozze tradizionali, riduce il costo dell’evento e li libera anche dalla presenza di invitati non troppo desiderati, si legge su un articolo dedicato a questo fenomeno dal quotidiano Jing Daily.
Ma naturalmente sposarsi a Bali, a Santorini, o in Italia (a Venezia, Roma, Firenze, Milano, nella costiera amalfitana, o nelle città d’arte famose, o nei piccoli borghi…), aggiunge anche prestigio agli sposi, e permette loro di fare una esperienza “esotica”, sull’esempio di tante star famose.

Castelli, palazzi storici, spiagge e alberghi da sogno, sono molto richiesti dalle 10 milioni di coppie cinesi che ogni anno convolano a nozze. E il business riguarda anche i fidanzamenti e le riconferme matrimoniali.
(versione non completa dell'articolo pubblicato qui 

Se siete interessati al turismo cinese e volete aderire al network chinese friendly Italy, scriveteci: info@italychinafriendly.com 

Nessun commento:

Posta un commento