lunedì 3 aprile 2017

Matteo Ripa missionario, artista e viaggiatore in Cina



Quello del 30 marzo a Eboli è stato davvero un bell'incontro! Abbiamo parlato di passato e di futuro, non solo di Cina e di turismo, ma anche di ospitalità diffusa (appena nata ad Eboli), e di accoglienza ai turisti cinesi. 
Matteo Ripa è stato davvero un gigante! Ha lasciato un segno, e ha gettato semi in Italia, in Cina e in Europa. Ripa non è stato solo il fondatore del Collegio dei cinesi a Napoli (divenuto poi Università Orientale), è anche stato artista apprezzato alla corte dell'Impero cinese, divulgatore in Europa della cultura dei giardini cinesi. E su quanto grande sia stata la sua influenza anche nei secoli successivi, interessantissimo lo studio fatto da Le Corbusier (prima immagine in basso) sui disegni, di Matteo Ripa (seconda immagine in basso a destra), della residenza estiva dell'Imperatore Kangxi, di Jehol.




Complimenti agli organizzatori, agli esperti, ai bravissimi Vincenzo Paudice e Michele Fatica, e agli appassionati di Eboli che vogliono riscoprirlo e fargli attribuire il valore che merita. (weboli.it)
Complimenti all'Amm.ne Comunale per il coraggio e l'impegno nel cercare di valorizzare anche dal punto di vista turistico la figura di Matteo Ripa. 
L'Italia è un paese ricco di grandi personaggi, ma per molti di loro lo sforzo resta confinato nelle cerchie degli addetti ai lavori, o degli esperti di storia locale. Naturalmente tutto questo è importante e direi anche bello, ma è venuto il momento, per alcuni di questi "Geni", di non limitarci a organizzare convegni o pubblicazioni specialistiche, ma di tentare di farne anche degli attrattoti per le destinazioni, ridando loro l'attualità che meritano. 
E' questa la proposta che ho lanciato ad Eboli e che spero possa diventare progetto ed essere raccolta.
Infine un appello agli studenti che seguono questo Blog: perché non fate di "Matteo Ripa" e del contributo che la sua riscoperta potrebbe dare al turismo, materia per la vostra tesi di laurea?
Se accogliete questo invito vi segnalo un libro appena uscito. "Matteo Ripa. I miei tredici anni in Cina", a cura di Valentino Castellazzi, Fano 2017, un libro che ha il pregio di rendere accessibili i temi complicati (ad es. la questione dei Riti), e di rendere piacevole la lettura dei diari di Matteo Ripa, facendo emergere bene il ruolo che egli ebbe nella corte di Kangxi, e più in generale fino alla creazione del Collegio dei cinesi a Napoli.



Nessun commento:

Posta un commento