martedì 20 febbraio 2018

Tutti a parlare di We Chat. E Weibo?



Non credo ci sia bisogno di ripetere anche qui quanto sia importante WeChat in Cina e quanto profondamente abbia cambiato lo stile di vita di molte centinaia di milioni di cinesi.

Non sarà un caso se in molti parlano di “impero” riferendosi al mondo Tencent/WeChat in Cina, o se il Victoria & Albert Museum di Londra ha acquistato e messo in mostra una versione di We Chat in una collezione permanente.
Quello che vorrei dire però è che Weibo non sta affatto scomparendo.
Un dato è certo: a 9 anni dalla sua nascita Sina Weibo è ancora il social preferito dagli opinion leader, in particolare da quelli percepiti come “vicini” dai followers: gli opinion leader "molecolari".
Ma è anche molto utilizzato dalle organizzazioni governative, dai media tradizionali e anche dalle NGO (Non Governmental Organizations).
Naturalmente i KOL (Key Opinion Leader) stanno su weibo perché grazie a questo social riescono a interagire e gestire i rapporti con i followers, meglio che su we chat, e proprio grazie a questo guadagnano cifre importanti come testimonial e “ambasciatori” di marchi.
Considerato dagli occidentali l’equivalente di twitter, Weibo è in realtà molto di più: è più flessibile e più ricco di possibilità.
I numeri dicono molto del fenomeno weibo: 376 milioni di consumatori attivi su base mensile (twitter ne conta 330).

A questi dati va aggiunto che Weibo è la piattaforma più importante in Cina per i contenuti video.
Il mio consiglio? State su We Chat per le conversazioni private, o quelle ristrette ad una cerchia limitata, e se avete un grosso budget e uno staff dedicato investite negli account ufficiali; ma state anche su Weibo se volete comunicare ad un pubblico più ampio, e potrete farlo anche se avete un budget più ridotto.
Giancarlo Dall'Ara

L'immagine in alto con il dato relativo a Weibo (the number of influencers with more 100,000 fans increased by 57.3% between 2016-2017) è tratto da
https://angrymoo.com/china-influencers-kol-tips-success/?utm_campaign=crowdfire&utm_content=crowdfire&utm_medium=social&utm_source=twitter#825535247911620608-tw#1520965636436

Nessun commento:

Posta un commento