venerdì 13 ottobre 2017

Aqualandia apre alla Cina con Chinese Friendly Italy



La data è fissata per il prossimo 19 ottobre: una delegazione di imprese italiane, tra cui Aqualandia, arriverà a Shanghai per incontrare il mondo del turismo cinese. Alla chiusura della stagione estiva 2017, Luciano Pareschi, titolare di Aqualandia, arriva in Cina per presentare uno dei fiori all’occhiello del turismo italiano, il parco di divertimento a tema acquatico Aqualandia, premiato ai Parksmania Awards 2016 per la decima volta come migliore Parco a tema acquatico d'Italia e fra i 10 migliori al mondo. Con un anno da incorniciare per il boom di presenze registrato, di turismo nostrano e di turismo straniero, con numeri in forte crescita.

Aqualandia andrà alla scoperta degli operatori cinesi con “Chinese Friendly Italy”, il portale che seleziona e racchiude una rete di operatori pubblici e privati che promuovono e accolgono al meglio il turismo cinese in Italia, al raggiungimento di determinati standard qualitativi rivolti all’accoglienza.

“Siamo lieti di questo nuovo traguardo che ci consente di valicare insieme ad altri operatori la muraglia cinese” commenta Luciano Pareschi. “La nostra regione, il Veneto, è considerata una delle più ospitali e i numeri, anche della stagione appena conclusa, dimostrano quanto la qualità dei nostri servizi sia sempre più apprezzata dal turista straniero, e in particolare da quello cinese. Contribuire a rafforzare la via della seta, per così dire, che da sempre unisce i nostri due Paesi non può che inorgoglirmi: siamo felici di portare in una piazza importante come Shanghai il nostro piccolo, grande mondo e tutto il suo indotto”.


Per ulteriori informazioni:

Ufficio stampa - Chapter4: Elena Santoro, Mob. 335 7575951, santoro@chapter4.it

giovedì 12 ottobre 2017

Wonder Woman tira la volata alla costiera amalfitana



Come si è detto più volte su questo Blog, anche la costiera amalfitana è stata premiata dal boom degli arrivi cinesi in Italia.
In particolare quest’anno: durante la Golden Week di ottobre i cinesi sono stati ancora più numerosi del solito, come ci conferma l'avvocato Gennaro Pisacane, Presidente degli albergatori di Amalfi.
L’incremento degli arrivi cinesi è legato anche al successo in Cina del film “Wonder Woman”, alcune scene del quale sono state girate in località della Puglia, del Cilento, a Matera, a Ravello e nella costiera. Nel corso delle riprese, la primavera scorsa, Villa Cimbrone, uno degli alberghi più belli del mondo, e il suo parco, si sono trasformati in Themyscira, terra delle Amazzoni. E questo ha molto contribuito alla popolarità di Ravello, Amalfi e più in generale della costiera amalfitana in Cina.

Wonder Woman, principessa delle Amazzoni, è interpretata da Gal Gadot, che ha preso parte alle presentazioni del film fatte a Shanghai lo scorso mese di giugno, contribuendo a catalizzare l’attenzione dei media e del pubblico.
Non è la prima volta che i film spingono il turismo cinese nella scelta delle destinazioni e verso il nostro Paese. 
Di certo, nel nostro Paese, si potrebbe prestare più attenzione a questo fenomeno.

Servizi di marketing verso il mercato cinese 

domenica 8 ottobre 2017

I dati sul turismo cinese in Italia



Premessa
Affrontare il tema dei dati del turismo cinese è impresa quanto mai ardua.
Se solo provate a confrontare i dati Istat, con quelli della Banca d'Italia, emergono differenze inspiegabili. Le differenze aumentano se si leggono le ricerche delle Associazioni di categoria o degli Istituti di ricerca blasonati. Senza parlare poi dei dati Enit!
Molti, come me, cercano di evitare queste fonti e di ricorrere ai dati made in China. Ma anche in questo caso l'impresa non è semplice. China Tourism Academy ha una logica tutta sua, difficile da spiegare in poche righe, e i dati degli operatori, ad es. Ctrip - più volte discussi - non sempre riescono a dare un quadro complessivo chiaro, perché si riferiscono ai loro "clienti".

I dati CeSIF
"Nel 2016 sono stati 135,13 milioni i cinesi che hanno effettuato viaggi all’estero (+5,68% rispetto al 2015). Di questi i turisti sono stati 122 milioni (+4,27%): 3,79 milioni il numero dei visitatori cinesi nel nostro Paese, secondo dati Confturismo-Istat. Per il 2017 si registrerà un ulteriore incremento dei turisti cinesi nel mondo, grazie alle prospettive di crescita della classe media. L’Italia figura al primo posto fra le destinazioni europee in termini di spesa e Milano, come prevedibile, è la principale città dello shopping in Italia, rappresentando il 37% della spesa cinese in Italia, un livello mai raggiunto prima e addirittura superato nel primo trimestre 2017 (39%). Seguono a distanza Roma (17%), Firenze (9%) e Venezia (7%)."
N.B. Questi naturalmente sono solo i dati del CeSIF. A mio parere quelli veri sono un po’ più contenuti.
Questo un articolo di Alessandra Spalletta che prova a riassumere il mare di dati sul turismo cinese
E questo un mio articolo sul tema

martedì 3 ottobre 2017

Sci in Cina: 6 milioni i praticanti



Sci: 6 milioni di praticanti in #Cina, e gli obiettivi in vista dei giochi olimpici 2022 sono stratosferici 
In Cina la pratica dello sci è relativamente recente, ma conta già 6 milioni di praticanti, e gli obiettivi in vista dei giochi olimpici invernali (Pechino, 4 – 20 febbraio 2022), sono come al solito stratosferici. Ed in effetti in questi anni il Governo cinese si è molto impegnato per sviluppare le destinazioni sciistiche nel paese, e più in generale la pratica di questo sport.
Segnalo una mia riflessione di qualche tempo fa:
 E segnalo soprattutto che al workshop di Shanghai sarà possibile confrontarsi anche con operatori cinesi specializzati. Se non potete venire a Shanghai il 19 ottobre, possiamo rappresentarvi

mercoledì 27 settembre 2017

Un borgo di successo in Cina grazie allo yogurt


In Cina la Bulgaria non è una meta molto conosciuta, quelli che la conoscono hanno in mente due cose: le rose e lo yogurt. Un particolare tipo di yogurt. 
I turisti cinesi arrivati nel 2016 in Bulgaria sono stati meno di 20 mila, un migliaio di loro aveva come meta Momchilovtsi un villaggio di appena 1200 abitanti, a circa 15 km a nordest di Smolyan. Gli altri 4 o 5 mila turisti che si recano ogni anno a Momchilovtsi ci vanno soprattutto per sciare, ma non i cinesi, che per arrivarci devono affrontare un viaggio con collegamenti non semplici. Loro ci vanno per uno speciale tipo di yogurt che avrebbe come effetto benefico la longevità! Grazie a questo “segreto” Momchilovtsi è diventato un marchio di successo in Cina, già da qualche anno (lo yogurt commercializato con questo nome ha fatturato 6 miliardi di yuan nel 2016). E la località di Momchilovtsi è stata scenario di un serial tv nel 2014.

I nostri servizi per lo sviluppo del turismo cinese